Tom Cruise supera La Prova Decisiva

Tom Cruise - Jack ReacherSolido, asciutto, interessante e molto godibile. Questi aggettivi possono essere riferiti sia a Tom Cruise, sempre in forma smagliante e impeccabile nella recitazione, che al suo ultimo film Jack Reacher - La Prova Decisiva. La pellicola, diretta da Christopher McQuarrie e tratta dal romanzo One Shot di Lee Child, punta a lanciare un nuovo franchise con protagonista Tom Cruise; se gli incassi saranno soddisfacenti verranno realizzate altre trasposizioni cinematografiche dei romanzi di Lee Child.

Uscito da pochi giorni nelle sale italiane, Jack Reacher nel mondo ha già incassato più di 120 milioni di dollari (con un budget di 60 milioni) ottenendo un risultato più che positivo.

Ma analizziamo l’aspetto puramente cinematografico. La prima parte del film può essere ritenuta lenta, è vero, ma serve a mettere in tavola tutte le carte di una trama interessante e sufficientemente articolata da cercare di indurre lo spettatore a indagare insieme a Jack Reacher sul caso in questione. Il personaggio è cucito perfettamente addosso a Tom Cruise che viene circondato da ottimi “gregari”. Rosamund Pike riesce a rubargli anche la scena grazie alla sua generosa scollatura, Robert Duvall (di nuovo al fianco di Tom Cruise dopo Giorni di Tuono) è come al solito un monumento della recitazione e porta sempre con sè un’ottima dose di ironia e familiarità. I “cattivi” Werner Herzog e il suo scagnozzo Jai Courtney (già visto nella serie TV Spartacus) sono davvero cattivi e tosti al punto giusto.

Le premesse per un buon film c’erano tutte e sono state rispettate ottimamente dando agli spettatori una pellicola davvero interessante in questo periodo festivo/natalizio davvero povero e colmo solamente di commedie spazzatura italiane (i famosi cinepanettoni).

Resta comunque misterioso il motivo per cui si storce il naso di fronte a ogni nuovo film di Tom Cruise, spesso accusato per motivi extra-cinematografici su questioni “soggettive”. Ma analizzando oggettivamente i risultati che ottiene con ogni film non si può che stare dalla sua parte ammettendo la bontà del suo lavoro.

Hai trovato la notizia interessante?

Condividila con i tuoi amici!

Commenti

comments powered by Disqus