Oscar 2011: i vincitori

Oscar 2011L'annuncio dei vincitori degli Oscar non si smentisce mai e difficilmente mette d'accordo le aspettative del grande pubblico. Anzi, le premiazioni sono spesso fonte di discussioni e pareri contrastanti.

Il discorso del re è stato il film ad avere la meglio sulla concorrenza molto agguerrita anche se riesce a conquistare solo 4 Oscar, ma sono quelli più importanti: miglior regia, miglior attore protagonista (Colin Firth), miglior sceneggiatura originale e miglior film. E subito molti si domanderanno: la sceneggiatura di Inception non era forse la più originale mai vista degli ultimi anni tanto da meritare la statuetta? Il magnifico e maestoso film di Christopher Nolan si deve accontentare della vittoria nelle categorie minori e più tecniche (4 Oscar).

Grande delusione anche per i fratelli Coen che dopo aver ricevuto ben 10 nomination per Il Grinta tornano a casa a mani vuote.

Meritate e quasi "scontate" invece le vittorie di Natalie Portman come miglior attrice ne Il Cigno Nero e di Christian Bale come miglior attore non protagonista in The fighter (da venerdì 4 marzo al cinema).

Ecco i vincitori di tutte le principali categorie:

MIGLIOR FILM

  • Cigno Nero
  • The Fighter
  • Inception
  • I ragazzi stanno bene
  • Il discorso del re (vincitore)
  • 127 ore
  • The Social Network
  • Toy Story 3
  • Il Grinta
  • Winter's Bone

MIGLIOR REGIA
  • Darren Aronofsky (Cigno Nero)
  • David O. Russell (The Fighter)
  • Tom Hooper (Il discorso del Re) (vincitore)
  • Ethan Coen, Joel Coen (Il Grinta)
  • David Fincher (The Social Network)

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
  • Javier Bardem (Biutiful)
  • Jeff Bridges (Il Grinta)
  • Jesse Eisenberg (The Social Network)
  • Colin Firth (Il discorso del Re) (vincitore)
  • James Franco (127 ore)

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
  • Annette Bening (I ragazzi stanno bene)
  • Nicole Kidman (Rabbit Hole)
  • Natalie Portman (Cigno nero) (vincitrice)
  • Michelle Williams (Blue Valentine)
  • Jennifer Lawrence (Winter’s Bone)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
  • Christian Bale (The Fighter) (vincitore)
  • John Hawkes (Winter’s Bone)
  • Jeremy Renner (The Town)
  • Mark Ruffalo (I Ragazzi Stanno Bene)
  • Geoffrey Rush (Il discorso del Re)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
  • Amy Adams (The Fighter)
  • Helena Bonham Carter (Il discorso del Re)
  • Melissa Leo (The Fighter) (vincitrice)
  • Hailee Steinfeld (Il Grinta)
  • Jackie Weaver (Animal Kingdom)

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
  • The Fighter
  • Another Year
  • Inception
  • I Ragazzi stanno Bene
  • Il discorso del Re (vincitore)

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
  • 127 ore
  • The Social Network (vincitore)
  • Toy Story 3
  • Il Grinta
  • Winter's Bone

MIGLIOR CARTONE ANIMATO
  • Dragon Trainer
  • L'Illusionista
  • Toy Story 3 (vincitore)

MIGLIOR FILM STRANIERO
  • Biutiful
  • Dogtooth
  • In a better world (vincitore)
  • Incendies
  • Outside The Law

MIGLIORI SCENOGRAFIE
  • Alice in Wonderland (vincitore)
  • Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1
  • Inception
  • Il discorso del Re
  • Il Grinta

MIGLIOR DIREZIONE DELLA FOTOGRAFIA
  • Cigno Nero
  • Inception (vincitore)
  • Il discorso del Re
  • The Social Network
  • Il Grinta

MIGLIORI COSTUMI
  • Alice in Wonderland (vincitore)
  • Il discorso del Re
  • Io sono l'amore
  • The Tempest
  • Il Grinta

MIGLIOR MONTAGGIO
  • Cigno nero
  • The Fighter
  • Il discorso del Re
  • 127 ore
  • The Social Network (vincitore)

MIGLIORI MUSICHE
  • Dragon Trainer
  • Inception
  • Il discorso del Re
  • 127 ore
  • The Social Network (vincitore)

MIGLIOR SONORO
  • Inception (vincitore)
  • Toy Story 3
  • Tron: Legacy
  • Il Grinta
  • Unstoppable

MIGLIOR MONTAGGIO EFFETTI SONORI
  • Inception (vincitore)
  • Il discorso del Re
  • Salt
  • Il Grinta
  • The Social Network

MIGLIORI EFFETTI VISIVI
  • Alice in Wonderland
  • Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1
  • Hereafter
  • Inception (vincitore)
  • Iron Man 2

Hai trovato la notizia interessante?

Condividila con i tuoi amici!

Commenti

comments powered by Disqus