Buon compleanno Samuel L. Jackson! 60 anni di Pulp stellare

Samuel L Jackson

Samuel L. Jackson è uno degli attori simbolo degli anni 90, i suoi personaggi con Quentin Tarantino (il Jules Winnfield di Pulp Fiction che affianca Vincent Vega-John Travolta per esempio) e con Spike Lee (in Mo better blues e in Jungle fever) ben rappresentano quell’affacciarsi così prepotente degli attori afroamericani nel mondo hollywoodiano. Ricordiamo quegli attori che che con lui si sono affacciati al successo dalla fine degli anni 80: Denzel Washington (classe 1954), Dennis Haysbert (1954), Laurence Fishburne (classe 1961), Wesley Snipes (classe 1962) per fare alcuni nomi.

Samuel L. Jackson è nato a Washington D.C. il 21 dicembre 1948. Dopo un inizio di carriera in sordina (una piccola parte di Ragtime di Milos Forman, 1981), si afferma con il suo inserimento, dalla fine degli anni 80, in film di ambientazione contemporanea. Dalla metà degli anni 90 si è un pò staccato da quel personaggio di malaffare dei bassifondi metropolitani, cocainomane, spacciatore, gangster o killer, per ruoli da film d’azione (Die Hard 3, Kill Bill vol. 2) o fantasy (Unbreakable e Star Wars). Nella sua ultimissima versione si trasformerà in un fumetto: sarà nelle sale con The spirit nel ruolo di Octopuss dal 25 dicembre.

Un attore che ci ha mostrato il meglio di se nel ruolo di gangster sopra le righe, con una cattiveria più assurda e scanzonata che sadica. Ma è anche ironico nei film d’azione e di un ascetismo magico nei film fantasy. Una caratteristica laconica che deriva anche dal fatto che è diventato attore per un consiglio medico, più che per vocazione: il suo terapista gli consigliò di combattere la balbuzie recitando.

Nell’ultima parte di carriera ha allargato ancora di più la gamma dei suoi personaggi: sportivo in Resurrecting the Champ (2007), musicista in Black Snake Moan (2006) recita in una commedia in The Man - La talpa in coppia con Eugene Levy. Ricordiamo che nella carriera di Jackson si inserisce una parentesi, negli anni 80, in cui si esibisce da comico negli intermezzi degli spettacoli di Bill Cosby. Curiosa ma intensa la sua prestazione in In my country di John Boorman, film in cui recita al fianco di Juliette Binoche, nel ruolo di un giornalista.

Le ultime prove lo vedono protagonista di due mistery paranormali: 1408 (Mikael Hafstrom), tratto da un libro di Stephen King e Jumper (di Doug Liman) entrambi del 2007. Auguri Samuel L. Jackson, ovvero Mr. Cool!

Curiosità: E’ alto 189 cm. Si è sposato nel 1980 con l’attrice LaTanya Richardson e ha una figlia di nome Zoe. E’ vegetariano. Ha confessato di aver fatto uso di stupefacenti e di aver smesso poco prima dell’inizio delle riprese di Jungle fever. La sua massima ambizione era di diventare oceanografo. Classificato al 44. posto nella “The Top 100 Movie Stars of All Time” di Empire (UK) (ottobre 1997). Ha fatto parte della giuria di Cannes 2006. E’ entrato nel Guinness dei Primati 2009 come l’attore che ha realizzato il record di incassi nelle sue 68 apparizioni cinematografiche (7,94 miliardi di dollari).

Fonte: http://www.cineblog.it

Hai trovato la notizia interessante?

Condividila con i tuoi amici!

Commenti

comments powered by Disqus