Green Zone con Matt Damon: trailer

Green Zone - Matt Damon

Nell'aprile di 7 anni fa, nella Baghdad liberata da Saddam Hussein, il bravo soldato Matt Damon cerca invano le armi di distruzione/distrazione di massa che l'hanno portato in guerra. Crede si tratti di un problema di Intelligence: informazioni sbagliate dai servizi segreti. Invece scopre che di intelligenza ce n'è stata anche troppa: gli arsenali non esistono, le alte sfere lo sapevano e ora cercano di eliminare il generale irakeno con cui trattarono prima di un'invasione bisognosa di un pretesto. Il frenetico regista di The Bourne Supremacy, The Bourne Ultimatum (e di United 93, il film sull'aereo che l'11/9 precipitò in Pennsylvania), Paul Greengrass, agita il suo prediletto attore/pedina tra efficaci inseguimenti non sempre limpidi (meglio se notturni) e torbidi intrighi politico/bellici. Fuori dal fortino del titolo – il centro militarizzato di Baghdad – c'è un mondo ostile dove il prevedibile ultimo colpo spetterà a chi ci è nato. Con l'aiuto di uno dei rari agenti Cia saggi apparsi sullo schermo, si dovranno abbattere ideali traditi ed elicotteri amici.

Suscita ammirazione la capacità yankee di processarsi al cinema, stavolta a tempo di record (torture di Abu Ghraib comprese). Ma anche una domanda: e se fosse solo il necessario risciacquo morale prima del prossimo lavoro sporco?

Fonte: http://city.corriere.it/

Hai trovato la notizia interessante?

Condividila con i tuoi amici!

Commenti

comments powered by Disqus